Sessioni Individuali

A CHI SI RIVOLGE?

Si rivolge a tutti coloro che vogliono prendersi cura di sé attraverso un processo di recupero del nucleo essenziale per ritrovare leggerezza, slancio e recuperare il potenziale di scelta sopito.

A coloro che desiderano affrontare un proprio disagio personale, comportamentale o emozionale (mancanza di autostima, difficoltà di vivere le relazioni, difficoltà professionali, stress di varia natura, mancanza di gioia di vivere).

Si rivolge a persone di tutte le età in generale e, per quanto riguarda le SESSIONI DEDICATE, anche a persone in ambiti specifici, come cantanti, attori, sportivi, studenti, che hanno necessità di migliorare le performances professionali, atletiche e didattiche.
Quindi la Kinesiologia emozionale Quantica® si rivolge ad adulti in genere, genitori, bambini e adolescenti e tra questi ultimi, in modo particolare, chiunque abbia problematiche legate allo stress nell’apprendimento (difficoltà nella lettura, nella scrittura, nel calcolo, dovute a stress) che non siano conseguenza di precisi disturbi neurologici.

Quando andiamo sotto stress, infatti, la comunicazione tra i due emisferi può essere non completa o parzialmente interrotta (uno può prevalere sull’altro), e non solo quella tra i due emisferi, ma anche la coerenza tra i TRE CERVELLI (limbico, neocorticale e rettiliano) viene a mancare, rendendo difficile l’elaborazione dei dati in entrata e, di conseguenza, inibendo la capacità di trovare soluzioni intuitive ai problemi.

Le tecniche utilizzate in Kinesiologia emozionale Quantica® e di Kinesiologia Emozionale Semplice consentono di porre riparo a questa problematica sia durante la fase scolastica, sia durante la fase adulta quando, nella vita quotidiana, si subiscono gli effetti delle situazioni stressanti vissute in età scolare o nell’infanzia.

Sollevare dal carico di Stress emozionale la persona, in tal caso, significa sostenerla dal punto di vista psicosomatico in tutte quelle manifestazioni e disturbi in cui la componente emotiva gioca un ruolo attivo e preponderante.

IMPORTANTE:

Gli Operatori K.e.Q.® per deontologia professionale e rispetto del cliente e delle professioni sanitarie e specialisti a latere, non si pongono di fronte ai propri clienti come medici nè come operatori sanitari capaci di guarire malattie di qualsivoglia genere.

La cura delle malattie e delle patologie (fisiche o mentali) è prerogativa del medico e dello psicologo e l’operatore
K.e.Q.® non è abilitato a trattare persone con patologie dichiarate se non su richiesta espressa del medico curante e dello psicologo, nei limiti delle proprie competenze e in loro affiancamento.

COME SI SVOLGE UNA SEDUTA?

Il cliente espone il motivo (disagi emozionali, eventuali disturbi fisici e altre informazioni che ritenga necessario fare conoscere) per il quale consulta l’operatore. Questi è tenuto a chiarire che il suo lavoro non si svolgerà sulle patologie presenti o sui sintomi, ma sul ripristino dell’equilibrio emozionale.

E’ altrettanto importante sottolineare, in modo chiaro e inequivocabile, che sarà compito del test muscolare identificare le priorità sulle quali lavorare, non il cliente o l’Operatore: l’operatore da questo momento in poi sarà al “servizio” della parte più profonda della persona che, attraverso il cambio di indicatore muscolare, guiderà la seduta. L’Operatore quindi metterà a disposizione della persona la tecnica del Test muscolare Kinesiologico per fare emergere e drenare lo stress che impedisce lo stato di benessere.

L’operatore condurrà la seduta mantenendo il ruolo di intermediario per evitare che un suo modo di pensare, possa influenzare e/o condizionare il pensiero del cliente.

Durante lo svolgimento della seduta, l’operatore, quando interroga il corpo attraverso il test muscolare kinesiologico, parla a voce alta. Grazie a ciò, tendiamo a credere che la persona in questione possa, in modo più efficace, assumere su di se la responsabilità dei propri cambiamenti, mantenendo una partecipazione attiva, senza affidarsi passivamente.

Fatta eccezione per la parte iniziale, dove l’operatore acquisisce consapevolezza della tematica che il cliente desidera esporre, la seduta K.e.Q.® si svolge utilizzando poche parole.

Lo scopo è impedire alla parte razionale e conscia di prevalere, che la necessità di giustificarsi prenda il sopravvento e che l’Operatore possa condizionare con “proiezioni” o interpretazioni l’andamento della seduta.

RICHIESTA DI PERMESSO

Il metodo K.e.Q.®, fra le sue peculiarità, possiede quella di lavorare in maniera molto gentile e con la richiesta kinesiologica di PERMESSO al cliente.

Nella fase iniziale dei pretest kinesiologici e successivamente in qualunque passaggio importante viene verbalmente formulata una richiesta di permesso dal quale non si può prescindere.

Se il PERMESSO non viene accordato dal corpo, l’operatore è tenuto a considerare tale risposta, nel massimo rispetto delle esigenze momentanee del singolo individuo e a non lavorare.

PERCHE' FARE UNA SEDUTA?

Per riportare congruenza emozionale e coerenza al proprio vissuto quotidiano e affrontare la vita con occhi diversi.

Elaborato e sciolto lo stress che impedisce alla persona di trovare soluzioni intuitive ai problemi, elaborate le emozioni bloccate, i conflitti emotivi e i “sabotaggi” profondi, la persona si sente da subito sollevata dal carico delle pesantezze quotidiane e percepisce uno stato emozionale più leggero: i parametri percettivi dei problemi cambiano, la vitalità aumenta, ritorna il buon umore e in generale migliora la qualità della vita.

QUANTO TEMPO DURA?

La seduta di K.e.Q.® individuale dura dai 60 minuti ai 75 minuti.

La seduta dedicata e specifica ( K.e.V. o K.e. Atleti o K.e. Studenti) può arrivare a durare anche 90 minuti.

La nostra esperienza è concorde nell’affermare che il lavoro su singole tematiche possa non superare le 4/5 sedute, avendo in certe situazioni un possibile miglioramento sin dalla prima seduta.

La tempistica fra una seduta e l’altra, normalmente varia fra le 3 e le 6 settimane, e la brevità del ciclo (due/tre mesi per una tematica) è dovuta alle tecniche particolari ed efficaci utilizzate e al contempo preserva le persone da qualsivoglia rapporto di dipendenza con l’Operatore.

Il Metodo K.e.Q.® è applicato da Operatori Qualificati e Certificati distribuiti in parte del territorio nazionale.